Bruxelles, 8 gen – “Il presidente Charles Michel lascia l’incarico e nessuno se ne accorge. Del suo mandato, caratterizzato dall’inconsistenza e dall’irrilevanza, si ricorderanno solo le gaffe internazionali. Un altro fallimento dell’attuale maggioranza, targato Macron che si è speso in prima persona perché Michel avesse l’incarico. Un simbolo dell’Ue che non funziona, che non vogliamo, che va cambiata”.

Così Marco Zanni, europarlamentare della Lega, presidente del gruppo Identità e Democrazia.