Milano, 21 dic – “Finalmente si conclude un dibattito ultradecennale e anacronistico su uno strumento di cui l’Italia non ha mai avuto bisogno. La Lega è stata coerente fin dal primo giorno, contro i ricatti e le condizionalità dell’Ue, a difesa della sovranità nazionale. Il risultato di oggi ci dà ragione. Ora in Europa lo sforzo politico si concentri per destinare alla crescita e allo sviluppo le ingenti risorse bloccate in uno strumento legato al passato. Un segnale importante, una vittoria della Lega: avanti così, per cambiare questa Europa”.

Così in una nota Marco Zanni, europarlamentare Lega, presidente del gruppo Identità e Democrazia.